Tempo di lettura stimato:
4h 48m

4 utenti lo scambiano | 1 utente lo vende |

Il corpo sa tutto (19)

Banana Yoshimoto

Genere: Racconti,

Editore: Feltrinelli

Anno: 2012

Lingua: Italiano

Rilegatura: Non inserito

Pagine: 144 Pagine

Isbn 10: 8807880784

Isbn 13: 9788807880780

Trama

Tredici racconti che descrivono l'arduo percorso dal dolore alla guarigione attraverso una gamma sorprendente di modulazioni. Il corpo è così attaccato al dolore da opporsi alla guarigione, fino a che la liberazione si fa strada a un tratto, accarezzando la mente e alleggerendo il peso della carne. A ostacolare la guarigione a volte è solo la paura di nuovi dolori, di altri ostacoli. Traumi infantili, ricordi dolorosi, la contiguità fra felicità e dolore, il lutto e la morte: nodi apparentemente insolubili si sciolgono sotto il raggio di un'intuizione illuminante, permettendo ai protagonisti di queste storie di uscirne salvi e arricchiti.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

N. edizioni: 2

N. edizioni: 4

N. edizioni: 2

N. edizioni: 3

N. edizioni: 5

N. edizioni: 3

Sly

N. edizioni: 2

N. edizioni: 2

N. edizioni: 1

N. edizioni: 1

N. edizioni: 1

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

dianagrnlp

Adoro Banana, ma questo libro l'ho trovato molto frammentato. Ho avuto difficoltà a cogliere il filo logico tra le diverse storie. Anzi, la persona che nasconde e quella a cui viene nascosto, in una parte profonda di loro stesse, sanno tutte e due di sapere. Anche se la differenza sta solo fra il dire e il non dire, a causa del fatto di aver tracciato una linea, man mano che aumenta il peso del tempo, può anche crearsi una grande lacerazione. Ma, può anche accadere che, per il fatto di non aver detto, si possano evitare irreparabili ferite. A seconda del carattere dei personaggi coinvolti, quale sia la soluzione migliore può variare. Ma ad ogni modo, l'unica cosa che mi sembra sicura è che il corpo e la mente delle persone ricevono e trasmettono molte più informazioni di quanto le persone stesse non pensino."

Katelikki

Recensito il 15/02/2022

SCAMBIATO