Tempo di lettura stimato:
8h 32m

14 utenti lo scambiano | 7 utenti lo vendono

Uno, nessuno e centomila (30)

Luigi Pirandello

Genere: Classici, Classici moderni, Formazione

Editore: Mondadori

Anno: 2001

Lingua: Italiano

Rilegatura: Non inserito

Pagine: 256 Pagine

Isbn 10: 8804493313

Isbn 13: 9788804493310

Trama

"Uno, nessuno e centomila" (1926) fu definito da Pirandello "romanzo testamentario". Si tratta infatti del suo ultimo romanzo e segna il culmine della riflessione sulla disgregazione del soggetto iniziata con "Il fu Mattia Pascal" (1904). Attraverso la tragedia di Vitangelo Moscarda - che scopre di essere estraneo a se stesso, "costruito" dagli altri a modo loro, molteplice quante sono le situazioni in cui si trova - Pirandello costruisce una delle rappresentazioni più efficaci dell'assurdità dell'uomo moderno, e delinea la sua filosofia. Alla base della sua visione del mondo, come mostra il filosofo Remo Bodei, c'è la sfiducia che l'uomo possa accrescere la sua coscienza in modo positivo attraverso la messa in luce e il superamento delle contraddizioni.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

N. edizioni: 5

N. edizioni: 9

N. edizioni: 4

N. edizioni: 2

N. edizioni: 2

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

eleonorazugno

Libro emblematico per comprendere la filosofia e lo stile pirandelliani, in particolare il concetto di epifania. Impossibile dimenticare quella da cui muove l'intera narrazione, talmente tangibile e quotidiana da indurre a riflettere, volenti o nolenti, com'è nell'intento dell'autore. Il personale sguardo sul mondo ne esce inevitabilmente trasformato e consapevolizzato. Molto consigliato anche come primo approccio letterario alla teoria del costruttivismo

Val_gogh

Recensito il 20/08/2021

Lettura consigliatissima