I piani Free e PRO sono cambiati! Scopri come.

Tempo di lettura stimato:
13h 32m

19 utenti lo scambiano | 8 utenti lo vendono

Cent'anni di solitudine (103)

Gabriel García Márquez

Genere: Realismo magico, Classici moderni, -

Editore: Mondadori

Anno: 1988

Lingua: Italiano

Rilegatura: Non inserito

Pagine: 406 Pagine

Isbn 10: 880431463X

Isbn 13: 9788804314639

Trama

Da José Arcadio ad Aureliano Babilonia, dalla scoperta del ghiaccio alle pergamene dello zingaro Melquíades finalmente decifrate: cent'anni di solitudine della grande famiglia Buendía, i cui componenti vengono al mondo, si accoppiano e muoiono per inseguire un destino ineluttabile. Con questo romanzo tumultuoso che usa i toni della favola, sorretto da un linguaggio portentoso e da un'inarrestabile fantasia, Gabriel García Márquez ha saputo rifondare la realtà e, attraverso Macondo, il mitico villaggio sperduto fra le paludi, creare un vero e proprio paradigma dell'esistenza umana. In questo universo di solitudini incrociate, impenetrabili ed eterne, galleggia una moltitudine di eroi predestinati alla sconfitta, cui fanno da contraltare la solidità e la sensatezza dei personaggi femminili. Con la sua forza, il suo bagaglio di visioni e di prodigi, con la sua capacità di reinventare il mondo, "Cent'anni di solitudine" è il libro rivelazione che ha rivoluzionato il modo di narrare e ha aperto alla forma romanzo una nuova stagione di successi. Un capolavoro insuperato e insuperabile, un racconto tra i più amati di ogni tempo, un «romanzo ideale», secondo le parole dello stesso autore, «capace di rivoltare la realtà per mostrarne il rovescio».

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

alessiab

Recensito il 22/07/2021

- favoloso: nell'ultrarealismo grottesco e volgare si infiltra il magico delle leggende popolari, delle inquietudini segrete, dell'abbondanza. - ironia bonaria del narratore: l'autore ricorda e il narratore racconta con nostalgico divertimento ciò che sa e immagina. - eros e amore: è l'amore che mette fine alla stirpe. L'eros, invece, forse personificato da Pilar Ternera, ha sempre aiutato - e fino all'ultimo - i Buondia. - stile: pieno, elaborato, ricco di immagini; un vortice, che spazza via la città di Macondo; riflessione metalinguistica sul "nome delle cose", "appeler un chat un chat".

MartinaBooks

Recensito il 23/02/2022

Copertina differente

Lorena Metelli

Recensito il 01/04/2022

semplicemente il mio libro preferito da sempre