Tempo di lettura stimato:
2h 12m

2 utenti lo scambiano | 1 utenti lo vendono

La metamorfosi e altri racconti (4)

Franz Kafka

Genere: Adolescenti, Classici, Racconti

Editore: Rusconi Libri

Anno: 2004

Lingua: Italiano

Rilegatura: Brossura

Pagine: 66 Pagine

Isbn 10: 8818016342

Isbn 13: 9788818016345

Trama

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

N. edizioni: 24

N. edizioni: 40

N. edizioni: 13

N. edizioni: 1

N. edizioni: 22

N. edizioni: 1

N. edizioni: 1

N. edizioni: 1

N. edizioni: 3

N. edizioni: 1

N. edizioni: 12

N. edizioni: 3

N. edizioni: 1

N. edizioni: 2

N. edizioni: 2

N. edizioni: 1

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

theimpsbooks

___[ La metamorfosi...] Ma allorché si trovò finalmente colla testa dinanzi all'apertura della porta, vide che il suo corpo era troppo largo per poterci passare senz'altro. Al padre, nella sua attuale disposizione d'animo, non passò neppur lontanamente per la testa di aprire l'altro battente per procurare a Gregorio un passaggio sufficiente (...) non c'era più da scherzare e Gregorio si buttò - accada quel che voglia - sulla porta. Una parte del suo corpo si sollevò e si stese poi tutto attraverso all'apertura della porta; un fianco s'era tutto scorticato e sulla porta bianca rimasero delle brutte macchie (...) le zampine da una parte erano sospese, tremanti, nell'aria, dall'altra erano schiacciate dolorosamente sul pavimento. ___ KAFKA ha un pessimismo da far concorrenza al Folletto, di cui probabilmente è la causa del mio interesse verso di lui. Curiosa e notevole ''La metamorfosi", dove Gregorio il protagonista un mattino si trova trasformato in uno scarafaggio, anche gli altri racconti non vengono meno. Per un pubblico alla ricerca di serenità, gioia e felicità, il libro è da evitare. X___Pedanti, ripetitivi e noiosi sono stati invece gli ultimi due racconti: "LA TANA" e "UN DIGIUNATORE". Nel primo ci siamo persi ore a descrivere la tana, a come vegliarla al di fuori e infine sopportare un sibilio all'interno, rumori e suoni di presagi di futura e probabile distruzione. Nel secondo invece siam stati a parlare di un uomo e il suo digiuno, in una gabbia a dar spiegazione del suo atto. ___La sensazione che si ha dei racconti, in generale, e quello della descrizione di SOGNI, ambigui e in parte confusi, portatori di messaggi da interpretare. ⭐⭐⭐⭐/5 IL PROSSIMO VILLAGGIO, UN SOGNO e NELLA COLONIA PENALE, sono stati i racconti che ho preferito.