Tempo di lettura stimato:
17h 8m

4 utenti lo scambiano |

Kafka sulla spiaggia (67)

Haruki Murakami

Genere: Onirico, Realismo magico, Formazione

Editore: Einaudi

Anno: 2013

Lingua: Italiano

Rilegatura: Brossura

Pagine: 514 Pagine

Isbn 10: 8806216945

Isbn 13: 9788806216948

Trama

«Murakami è come un mago che ti spiega cosa sta facendo mentre esegue il trucco ma tu continui a pensare che abbia dei poteri soprannaturali» («The New York Times»). Un ragazzo di quindici anni, maturo e determinato come un adulto, scappa dall’ombra di un’inquietante profezia. Un vecchio che comprende la lingua dei gatti fugge da un delitto sconvolgente nel quale è stato coinvolto contro la sua volontà. Insieme partono dallo stesso quartiere di Tokyo per raggiungere il sud del Giappone: seguendo percorsi paralleli, che non tarderanno a incrociarsi, si inoltrano nelle nebbie del mistero verso un obiettivo che ignorano ma che rappresenta il compimento del loro destino. «"Kafka sulla spiaggia" sembra scritto in risposta a un imperativo misterioso e categorico, con rigorosa precisione di dettagli eppure al di fuori di ogni logica convenzionale, come obbedendo agli ordini dell’inconscio», scrive il suo traduttore, Giorgio Amitrano. Perché «tutti possono raccontare una storia che assomiglia a un sogno, ma rari sono gli artisti che come Murakami ci danno l’illusione di sognarla» (questo è il «New York Times»). Uno dei romanzi più amati di Murakami Haruki torna in un’edizione speciale con un’introduzione inedita dell’autore e la copertina illustrata da Lorenzo Ceccotti.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

N. edizioni: 1

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Utente eliminato

Un libro non per tutti, che porta il lettore in un viaggio onirico, sulla stretta linea di confine tra la realtà ed il sogno...dove il finale consente una vasta gamma di interpretazioni. L'avete letto? Vi è piaciuto?

_PAPAIA_

Un romanzo di formazione dove ad uscirne diverso è il lettore. Con Murakami farei un viaggio in Giappone ma leggendo "Kafka sulla spiaggia" ho la netta sensazione di aver preso parte ad un sogno, aperto diverse dimensioni ed ascoltato da un vinile la melodia della Signora Saeko. Un racconto difficile da spiegare come gli incontri oltre la foresta, d'altronde l'importante è solo ricordare perchè: "Se tu ti ricordassi di me, non mi importerebbe nulla neanche se tutti gli altri dovessero dimenticarmi".

Stefi

Recensito il 21/08/2023

"Se le parole non riescono a trovare quel canale visionario che le mette in contatto col lettore, non arrivano a creare poesia." Credo che Murakami abbia riassunto con queste poche parole ciò che tenta di fare con i suoi lettori attraverso i suoi libri. Dopo "Dance dance dance" anche "Kafka sulla spiaggia" ha avuto su di me un effetto ipnotico. È stata una lettura impegnativa, non lo nego, ma estremamente affascinante. Ritengo di essermi un po' persa alla fine ma, ancora una volta Murakami mi ha fatto vivere un'esperienza esaltante.

Cristina

Recensito il 22/10/2023

Il mio primo e unico Murakami. Non ha fatto per me anche se non lo definirei un brutto libro.