I piani Free e PRO sono cambiati! Scopri come.

Tempo di lettura stimato:
15h 20m

Nessun utente scambia o vende questo libro

La zona morta (0)

Stephen King

Genere: Horror, Fantascienza, -

Editore: Sperling & Kupfer

Anno: 1993

Lingua: Italiano

Rilegatura: Non inserito

Pagine: 460 Pagine

Isbn 13: 9788820016401

Trama

Al risveglio da un coma durato quattro anni, Johnny scopre di possedere un dono meraviglioso e nello stesso tempo tremendo: è capace di conoscere il futuro e i segreti della mente altrui con un semplice contatto, anche solo un tocco della mano. E questa facoltà lo conduce dentro un'avventura agghiacciante, in cui è sempre più solo.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

N. edizioni: 8

N. edizioni: 7

N. edizioni: 1

N. edizioni: 7

N. edizioni: 1

N. edizioni: 5

It

N. edizioni: 12

N. edizioni: 12

N. edizioni: 7

N. edizioni: 6

N. edizioni: 2

N. edizioni: 4

N. edizioni: 2

N. edizioni: 6

N. edizioni: 5

N. edizioni: 2

N. edizioni: 5

N. edizioni: 2

N. edizioni: 2

N. edizioni: 6

N. edizioni: 5

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Utente eliminato

4,5/5 ⭐ Non mi aspettavo assolutamente che mi sarebbe piaciuto così tanto. La storia è coinvolgente e scorrevole nonostante i grossi salti temporali che fa la narrazione; i personaggi sono caratterizzati nel solito modo kinghiano (eccelso, approfondito); il protagonista è incredibile, uno dei migliori trovati nei lavori di king. La storia ha parecchi richiami alla politica Americana: la lettura sarebbe risultata di sicuro molto più scorrevole se avessi avuto una conoscenza un po' più approfondita sull'argomento, ma la mia ignoranza in materia non ha assolutamente influito sulla bellezza della storia. La parte di paranormale in questo caso è preponderante, ma davvero interessante, ben costruita e inserita in modo eccelso nella trama Ho apprezzato tantissimo anche la piccola parentesi rosa e il modo in cui, con il personaggio di Vera, è approfondito il tema del fanatismo religioso. Davvero bellissimo, entra di diritto tra i miei preferiti nell'universo kinghiano.