Tempo di lettura stimato:
4h 58m

1 utente lo scambia | 1 utente lo vende |

I baffi (22)

Emmanuel Carrère

Genere: Classici,

Editore: Adelphi

Anno: 2020

Lingua: Italiano

Rilegatura: Brossura

Pagine: 149 Pagine

Isbn 10: 8845934594

Isbn 13: 9788845934599

Trama

È quasi un capriccio, uno scherzo, quello di tagliarsi i baffi, da parte del protagonista di questo inquietante romanzo. Ma ci sono scherzi (Milan Kundera insegna) che possono avere conseguenze anche molto gravi. Il nostro non più baffuto eroe si troverà infatti proiettato di colpo - lui che voleva solo fare una sorpresa alla moglie - in un universo da incubo: perché tutti quelli che lo conoscono da anni, e la moglie per prima, affermano di non averli mai visti, quei baffi, e che dunque nella sua faccia niente è cambiato. Il mondo comincia allora ad apparirgli «fuor di squadra», e il confine tra la realtà e la sua immaginazione sempre più sfumato. Delle due l'una: o è pazzo, o è vittima di un mostruoso complotto, ordito dalla moglie con la complicità di amici e colleghi, per convincerlo che è pazzo. Non gli resta che fuggire, il più lontano possibile. Ma servirà? O non è altro, la fuga stessa, che il punto di non ritorno? Per nessun lettore sarà facile ripensare a questo libro - in cui ritroviamo le atmosfere visionarie e paranoiche di quel Philip K. Dick sul quale Emmanuel Carrère ha scritto - senza un brivido di turbamento.

Altre edizioni

Non sono state inserite altre edizioni di questo libro

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Ireland🌸

Recensito il 13/07/2021

Che gioiellino!!Il talento di Carrère è intuibile già in questa opera giovanile.Grazie ad una prosa assolutamente magnetica mi sono immersa in una storia inquietante e sconvolgente che parla di perdita di identità e del potere che hanno gli altri sulla percezione di noi stessi (con vari richiami al mio adorato Pirandello),senza mai provare un singolo momento di noia.Finale azzeccatissimo,seppur raccapricciante.

Anna Carle

Recensito il 03/01/2023

Decisamente strano con un finale inaspetato