Tempo di lettura stimato:
7h 14m

13 utenti lo scambiano | 6 utenti lo vendono |

Il veleno dell'oleandro (20)

Simonetta Agnello Hornby

Genere: Letteratura, -

Editore: Feltrinelli

Anno: 2014

Lingua: Italiano

Rilegatura: Brossura

Pagine: 217 Pagine

Isbn 10: 8807885263

Isbn 13: 9788807885266

Trama

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia tra l'occhieggiare di antiche tombe e il vorticare di corsi d'acqua carezzati dall'opulenza degli oleandri. È qui che la famiglia Carpinteri si raduna intorno al capezzale di zia Anna, scivolata in una svagata ma presaga demenza senile. Esistono davvero le pietre di cui la donna vaneggia nel suo letto? Dove sono nascoste? Ma soprattutto, qual è il nodo che lega la zia al bellissimo Bede, vero custode della proprietà  e ambiguo factotum? Come acqua nel morbido calcare i Carpinteri scavano nel passato, cercano negli armadi, rivelano segreti - vogliono, all'unisono, verità  mai dette e ricchezze mai avute. Tra le ombre del giorno e i chiarori della notte, emergono influenze di notabili locali, traffici con i poteri occulti, e soprattutto passioni ingovernabili. Le voci di Mara, nipote prediletta di Anna, e di Bede ci guidano dentro questo sinuoso labirinto di relazioni, rimozioni, memorie, fino a scavalcare il confine della stessa morte. Simonetta Agnello Hornby mette a fuoco un micromondo che pare allargarsi, con un brivido, a rappresentare i guasti, le ambizioni e le ansie di liberazione dell'universo famigliare, tutto intero.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Marisud

bellissima Sicilia che vive nei ricordi di chi ci è cresciuto, ma anche in quelli di chi ci vive. La bellezza del sesso e dell'amore, al di la del genere, vissuti senza prescrizioni culturali. Siamo nuddu ammischiatu cu nenti

Emanuelaventurini

NB: avevo preso il libro anni fa alla Feltrinelli con la promo "due libri a 9,90" ma non ho mai tolto l'adesivo: quindi sulla copertina è rimasto. PRENOTATO

MARIA CATERINA

Un' atmosfera triste, cupa, dove sofferenza, violenza, malaffare si sommano ad amori torbidi e sensuali, antichi e recenti in una Sicilia splendente della sua natura rigogliosa, fiorita e colorata. L’audacia narrativa della Hornby e l’amore per la terra che le ha dato i natali, traspaiono con colori vividi in una lettura scorrevole e non povera di colpi di scena.