Tempo di lettura stimato:
5h 20m

3 utenti lo scambiano |

Ci vediamo per un caffè (12)

Finché il caffè è caldo, #4

Toshikazu Kawaguchi

Editore: Mondolibri

Anno: 2023

Lingua: Italiano

Rilegatura: Flessibile

Pagine: 160 Pagine

Trama

Tra le montagne del Giappone si nasconde un luogo leggendario. Sono tanti coloro che lo cercano, perché si racconta che chi è abbastanza determinato possa riuscire a trovarvi le risposte di cui ha bisogno. Per raggiungerlo basta seguire l’aroma intenso del caffè, varcare la soglia, sedersi e ordinare una tazza fumante. Ma solo chi non lascerà raffreddare la bevanda potrà rivivere l’istante del suo passato in cui ha preso una scelta alla quale continua a ripensare, in cui è rimasto in silenzio quando avrebbe voluto dire la verità, in cui ha dato la risposta sbagliata. Sono pochissimi i fortunati che hanno saputo cogliere l’occasione. Tra di loro ci sono il professor Kadokura, che ha trascurato la famiglia per il lavoro; i coniugi Sunao e Mutsuo, addolorati per la scomparsa dell’amatissimo cane; Hikari, pentita di non aver accettato la proposta di matrimonio del fidanzato Yoji; e infine Michiko, che è tornata nel locale in cui aveva incontrato il padre. Ognuno ha una storia diversa, ma tutti hanno lo stesso sguardo rivolto all’indietro, verso il momento in cui avrebbero potuto agire diversamente. Solo chi ha il coraggio di rievocare quell’istante avrà la possibilità di vederlo sotto un’altra luce e vivere con serenità il presente.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Chiara mindfulness

Recensito il 02/07/2023

Nuovo ancora con confezione originale

La biblioteca di Marghe

Recensito il 31/07/2023

Nella caffetteria più famosa di Tokyo continuano ad arrivare clienti da ogni parte della città solo per appurare se la leggenda che in quel caffè si possa tornare nel passato sia effettivamente vera. Le regole sono semplici ma ferree: si può incontrare solo chi è stato almeno una volta nella caffetteria, non si può cambiare il passato e di conseguenza il futuro, il viaggio dura solo finchè il caffè è caldo e lo si può fare una volta soltanto. Ogni persona che voglia viaggiare nel tempo ha i suoi motivi più disparati: il Professor Kadokura ha delle cose importantissime da dire a sua moglie che dopo un tragico incidente si trova in un letto di ospedale in stato di incoscienza; Mutsuo non riesce ad andare avanti dopo la perdita del suo cane del quale si sente in parte responsabile e vuole rivedere il suo musetto per un'ultima volta; Hikari si pente di non aver voluto sposare il suo fidanzato solo per paura e vorrebbe avere l'occasione di dirglielo ed assicurarsi che lui sappia che lo amava davvero; Michico ha tanti rimpianti verso il papà che ha sempre considerato una presenza ingombrante e vuole semplicemente scusarsi e dirgli che gli vuole bene. Tante storie diverse si avvicendano giorno dopo giorno in quella caffetteria, tante persone che hanno le loro convinzioni e che puntualmente stravolgono; tutti abbiamo fatto degli errori nella vita, ma quel che conta è saperli riconoscere, andare avanti e tentare di diventare delle persone migliori: questo è ciò che davvero succede in quella caffetteria all'apparenza ordinaria ma che invece è in grado di stravolgere i cuori di ognuno di noi.

Quarto capitolo della saga, come sempre ogni capitolo racconta la storia di un cliente diverso; in questo caso non sono rimasta particolarmente colpita dalle vicende narrate, forse anche perchè ormai il "format" è quello ed è a parer mio esaurito. Nel complesso è stato piacevole e molto breve.