Tempo di lettura stimato:
9h 32m

1 utenti lo scambiano | 1 utenti lo vendono

Una famiglia decaduta (3)

Nikolai Leskov

Genere: Classici, -

Editore: Fazi

Anno: 2016

Lingua: Italiano

Rilegatura: Brossura

Pagine: 286 Pagine

Isbn 10: 8876258868

Isbn 13: 9788876258862

Trama

Uno dei vertici dell’opera narrativa di Leskov, Una famiglia decaduta racconta la storia dell’affascinante principessa Varvara Nikanorovna, costantemente in lotta contro ogni forma di ingiustizia. È la nipote Vera a ricostruire l’ascesa della nonna, che dalla piccola nobiltà di provincia entra a far parte di una delle famiglie aristocratiche più in vista di San Pietroburgo. La cronaca inizia nell’anno 1812, quando il marito della principessa resta ucciso nella guerra contro Napoleone, e termina nel 1825, con la rivolta dei decabristi. Vedova a meno di trent’anni, ma ancora giovane e bella, Varvara non è interessata a risposarsi: lei ha amato, e amerà sempre, un unico uomo nella sua vita. Si dedica invece, con grande impegno, ai suoi figli, ai quali vorrebbe impartire un’educazione genuinamente cristiana, e al benessere dei suoi contadini. La principessa agisce con una bontà fuori dal comune, che però le procura un danno dopo l’altro, specie quando dalla campagna si trasferisce a San Pietroburgo – la cui corruzione è descritta con un realismo “comico” impressionante – e si trova a frequentare i salotti dei nobili. Una fitta cronaca di eventi e personaggi che si muovono in un’atmosfera sospesa tra tragedia e commedia, dove dramma e felicità appaiono come i due volti di uno stesso sogno: la vita.
Parte di una grande trilogia che comprende anche Gli ecclesiastici e Tempi antichi nel villaggio di Plodomasovo, Una famiglia decaduta è uno dei capolavori della letteratura russa dell’Ottocento. Lo stesso Leskov lo riteneva il suo romanzo più maturo e senz’altro il più vicino al suo cuore.

«Allora chiese che fosse consegnato a Cervev un importante quesito che aveva scritto affinché lui le rispondesse, sempre per lettera, promettendo in cambio cento monete d’oro per ciascuna parola. I fraticelli gli consegnarono il messaggio; ed egli, che non aveva più scritto una riga dal giorno del suo esilio, prese una matita e, senza leggere la domanda, vergò la risposta: “Agisci come credi, te ne pentirai comunque”».

Altre edizioni

Non sono state inserite altre edizioni di questo libro

Altri libri dello stesso autore

Non sono stati inseriti altri libri di questo autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

MARIA CATERINA

Recensito il 03/05/2021

Impossibile dimenticare la protagonista, la principessa Varvara, una donna dignitosa, forte e coraggiosa, che difende la sua indipendenza di pensiero, ma che sa anche esaminare lucidamente e implacabilmente se stessa. La lettura non solo è interessante ma molto piacevole: la voce narrante, la nipote della principessa, ci porta gentilmente con sé e spesso ci fa sorridere. Leskov sapeva usare bene anche quell'arma potente che è l'ironia. Si comprende la grandezza di questo romanzo solo dopo averlo concluso quando tutti i vari pezzi del puzzle composto da Leskov vanno a posto, e si riesce a “leggere” completamente questo affresco complesso, nel quale sono raffigurati la politica e la società russa, la grandezza del singolo e la piccolezza della massa, l’aristocrazia e i contadini, la ricchezza e la povertà. E l’importanza dei rapporti personali veri, genuini.