Tempo di lettura stimato:
10h 36m

5 utenti lo scambiano | 3 utenti lo vendono

Ti prego lasciti odiare (8)

Anna Premoli

Genere: Sentimentale,

Editore: Newton Compton

Lingua: Italiano

Rilegatura: Rigida

Pagine: 318 Pagine

Isbn 10: 8854160458

Isbn 13: 9788854160453

Trama

Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due diverse squadre nella stessa banca d'affari, tra di loro la competizione è altissima e i colpi bassi e le scorrettezze non si contano. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, i due sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: la gestione dei capitali di un facoltoso e nobile cliente. E così si ritrovano a passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l'orario d'ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di tutta Londra e le sue accompagnatrici non passano mai inosservate: basta un'innocente serata trascorsa a uno stesso tavolo perché lui e Jennifer finiscano sulle pagine di gossip di un giornale scandalistico. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con Jenny hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà  carta bianca col facoltoso cliente se lei accetterà  di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ma ben presto portare avanti quello che per Jenny sembrava un semplice accordo di affari si rivela più complicato del previsto.

Altre edizioni

Non sono state inserite altre edizioni di questo libro

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

FranMaya

Se devo essere sincera, il libro tratta una storia d'amore un po' scontata: la tipica "odi et amo" a lieto fine; una lettura indubbiamente leggera, che ti permette di trascorrere il tempo in serenità, accompagnata da uno stile che non è per niente male. Non lasciatevi ingannare dalle poche stelline che ho messo: sono influenzata da uno spiccato gusto personale.