I piani Free e PRO sono cambiati! Scopri come.

Tempo di lettura stimato:
6h 24m

1 utenti lo scambiano | 1 utenti lo vendono

Passato prossimo (2)

Donne romane da Tacita a Sulpicia

Eva Cantarella

Genere: Storia,

Editore: Feltrinelli

Anno: 2008

Lingua: Italiano

Rilegatura: Non inserito

Pagine: 192 Pagine

Isbn 10: 8807814994

Isbn 13: 9788807814990

Trama

Dall'antica divinità  del Silenzio, Tacita Muta, alla prima voce di donna della letteratura classica, Sulpicia, "la storia delle donne romane merita particolare attenzione. A differenza della storia delle donne greche e delle altre donne antiche non è un passato remoto. E' il nostro passato prossimo. E forse, in qualche misura, è anche una parte del nostro presente." Così Eva Cantarella conclude il suo avvincente quadro della condizione femminile tra società  precittadina ed età  augustea. Passa in rassegna figure di donne storiche, mitiche e divine, ossequiose o ribelli che fossero alle regole giuridiche e alle pratiche sociali, fra conquiste femminili e reazioni maschili. E' la problematica storia dell'assoggettamento della donna all'uomo ma anche quella della nascita della loro complicità .
A Roma, infatti, per la prima volta nella cultura dell'Occidente, si forma un modello di rapporto fra i sessi destinato a lasciare le sue tracce sino alle soglie del Duemila.

“La storia delle donne romane merita particolare attenzione. A differenza della storia delle donne greche e delle altre donne antiche non è un passato remoto. È il nostro passato prossimo. E forse, in qualche misura, è anche una parte del nostro presente." Così Eva Cantarella conclude il suo avvincente quadro della condizione femminile tra società  precittadina ed età  augustea. Il libro, diviso in due parti, affronta nella prima la questione del silenzio imposto alle donne agli albori della civiltà  romana, quando sorse la città ; nella seconda tratta della cosiddetta "emancipazione" femminile, a partire dalla fine delle istituzioni monarchiche sino al potere di Augusto. Passando in rassegna figure di donne storiche, mitiche e divine, ossequiose o ribelli che fossero alle regole giuridiche e alle pratiche sociali, fra conquiste femminili e reazioni maschili.

Altre edizioni

Non sono state inserite altre edizioni di questo libro

Altri libri dello stesso autore

N. edizioni: 1

Autori che ti potrebbero interessare