I piani Free e PRO sono cambiati! Scopri come.

Tempo di lettura stimato:
20h 4m

4 utenti lo scambiano | 1 utenti lo vendono

Middlesex (32)

Jeffrey Eugenides

Genere: Saghe familiari, Amore, Libri in lingua originale

Editore: Mondadori

Anno: 2009

Lingua: Italiano

Rilegatura: Non inserito

Pagine: 602 Pagine

Isbn 10: 880458436X

Isbn 13: 9788804584360

Trama

A raccontarci la sua vicenda, con una voce avvolgente che si impone fin dalle prime righe, è Calliope Stephanides, una rara specie di ermafrodito che ha vissuto i primi anni della sua vita come bambina, per poi scoprire la sua doppia natura. Responsabile della sua "eccentricità biologica" è un gene misterioso che attraversa come una colpa tre generazioni della sua famiglia e che ora si manifesta nel suo corpo. Inizia così l'odissea di Callie, un viaggio che ci proietta nei sogni e nei segreti della famiglia Stephanides, tra furbi imprenditori e ciarlatani, sagge donne di casa e improbabili leader religiosi, in un alternarsi di nascite, matrimoni, scandali e segreti che dalla Turchia degli anni in cui crolla l'Impero Ottomano si trasferisce nell'America del proibizionismo e della guerra, dei conflitti razziali e della controcultura, del Vietnam e del Watergate. L'odissea di un'adolescenza dove si mescolano e si oppongono il senso di un destino, di un'eredità familiare, e la volontà di essere artefici di se stessi, per dare voce ai propri desideri, alla propria sessualità e ai propri sentimenti.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

AccioBooks

AccioBookClub 2019; Maggio // «Ho letto per ora solo una sessantina di pagine, e inizialmente non ho apprezzato molto il tono confidenziale del narratore, ma subito dopo la storia mi ha catturato e sono curiosa di proseguire la lettura.» - @libriametadellanotte // «Il libro è un lungo viaggio di vite e vicende famigliari raccontate da Calliope/Cal in prima persona, partendo dalla storia dei nonni paterni fino ad arrivare al presente. L'intreccio delle vicende a volte fa perdere il filo del discorso, ma fortunatamente si recupera presto.» - @la.cantina.dei.libri