Tempo di lettura stimato:
12h 0m

6 utenti lo scambiano | 3 utenti lo vendono

Il porto delle anime (6)

Lars Kepler

Genere: -,

Editore: Longanesi

Anno: 2015

Lingua: Italiano

Rilegatura: Rilegato

Pagine: 360 Pagine

Isbn 10: 8830443573

Isbn 13: 9788830443570

Trama

Jasmin è una donna, una madre, un soldato dell'esercito svedese. Vive per l'amore del figlio Dante, avuto da un commilitone, un uomo segnato che cerca di affogare nell'alcol e nella droga gli orrori della guerra. Jasmin in Kosovo è stata ferita gravemente, e mentre lottava tra la vita e la morte la sua anima si è trovata per qualche giorno in un posto misterioso, una specie di sovraffollata, caotica e minacciosa città portuale. Lì ha visto uno dei suoi uomini imbarcarsi e prendere il largo... Senza tornare mai più. È soltanto grazie alla sua forza interiore se Jasmin riesce a capire come lasciare quel posto terribile, come tornare indietro, alla vita. Ma pochi anni dopo la prima esperienza nel porto delle anime, Jasmin è costretta a farvi ritorno. Solo che stavolta non è da sola: con lei c'è anche suo figlio. Anche lui era a bordo dell'auto quando hanno avuto il tremendo incidente che li ha fatti precipitare nello stato sospeso tra la vita e la morte che Jasmin purtroppo conosce bene. Purtroppo, perché mentre lei si riprende quasi subito, le condizioni di Dante si rivelano più critiche. E Jasmin sa di non poter abbandonare il figlio da solo, immerso nei pericoli della città misteriosa. Non c'è che una soluzione: rischiare di nuovo la morte, tornare nel porto delle anime e lottare per quello che ha di più caro.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

theimpsbooks

[...] «Mi viene in mente un mito abbastanza famoso di una provincia della Cina orientale (...)» «E che cosa dice questo mito?» «Che il regno dei morti comincia con una città portuale, un lungo molo con barche disposte in sette file...» «Almeno dieci», mormorò jasmin. [...] [recensione]: Jasmine tenente presso l'esercito svedese, durante una missione ha un incidente e il suo cuore si ferma per alcuni minuti. Il ricordo vivo della città portuale che vede durante quei minuti, rimarrà a tormentarla nella realtà e la porterà a rischiare di perdere il figlio, Dante, per instabilità mentale. ---- Durante il tragitto che porterà Jasmine e Dante in tribunale per decidere l'affidamento del bambino, la madre di Jasmine, alla guida, perde il controllo. ---- Jasmine si ritrova nuovamente alla città portuale e qua conosce Ting che l'aiuterà a tornare alla vita. Ma al suo risveglio scopre che, non solo la madre e morta, ma che Dante deve essere operato e dovranno fermargli il cuore. La paura di perderlo la porterà a rischiare la sua vita e a dover ritornare più volte alla città portuale, alla sua arcaica, sanguinaria e ingiusta legge per poter salvare suo figlio. ⭐⭐⭐⭐⭐/5. Dal vago inizio sentimentale e nostalgico, la storia si fa cruda man mano che si va avanti. Accompagnate da scene cruenti, inaspettate, da togliere il fiato.