Tempo di lettura stimato:
13h 36m

Nessun utente scambia o vende questo libro

Divini rivali (13)

Letters of Enchantment, #1

Rebecca Ross

Editore: Fazi

Anno: 2023

Lingua: Italiano

Rilegatura: Flessibile

Pagine: 408 Pagine

Isbn 13: 9791259674760

Trama

Mentre una sanguinosa guerra tra divinità infuria nel paese, la diciottenne Iris Winnow cerca di rimettere insieme i pezzi della sua vita. Il fratello è partito per la guerra e non dà notizie di sé, la madre annega i dispiaceri nell’alcol, il lavoro da giornalista non le dà soddisfazioni. Sogna un futuro in cui la sua scrittura farà la differenza grazie alla promozione a editorialista, ma per ottenerla deve competere con l’affascinante e scontroso Roman Kitt. L’unica valvola di sfogo, per Iris, è la sua macchina da scrivere, dono dell’amata nonna, con cui spera di mettersi in contatto con il fratello scomparso, ma le lettere che infila sotto al guardaroba finiscono proprio nelle mani di Roman, che decide di risponderle anonimamente avviando così un rapporto epistolare. Questo legame speciale e inaspettato farà nascere tra i due complicità e attrazione, trascinandoli nel vivo di un conflitto che deciderà le sorti non solo del loro paese ma anche del loro amore.

Due giornalisti rivali uniti da un legame magico intrecceranno per sempre i loro destini attraverso l’inferno della guerra e l’incanto della passione. Si dice che l’amore vinca su tutto, ma può trionfare anche in uno scontro tra divinità?
 

Altre edizioni

Non sono state inserite altre edizioni di questo libro

Altri libri dello stesso autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Spacedone

Recensito il 28/05/2024

Non mi è proprio piaciuto. L'idea di base poteva essere anche carina, ma è sviluppata veramente male, in modo poco logico e decisamente lacunoso a mio avviso 🫤

🖨 Tante le cose prive di senso in questo libro, a cominciare dal titolo. I protagonisti non sono divinità e sono rivali soltanto nei primi 8 capitoli..Se invece il titolo si riferisce alla rivalità fra due divinità non ha senso comunque perché gli dei stanno sullo sfondo della vicenda e solo alla fine, nell'ultimo capitolo, ne compare uno.

🖨 L'ambientazione è veramente tanto confusa. Il sistema magico semplicemente non è spiegato. Il culto di questi fantomatici dei...inesistente. Non ho capito tantissime cose riguardo alla divinità. Ad esempio perché Enva manda a morire i mortali, come fossero carne da macello, tenendoli all'oscuro sulle reali motivazioni della guerra, se in teoria vuole salvare loro la vita? Le parti dove viene descritta la strategia militare non hanno senso. Per esempio ad un certo punto un ufficiale spiega che i mostri del dio cattivo bombardano le città e non il fronte. Ma perché se i soldati sono fermi nelle trincee e il nemico sa perfettamente quale sia la loro ubicazione? E soprattutto Enva ha qualche tipo di forza "aerea" per opporsi ai bombardamenti nemici? BOH non è dato sapere.

🖨 Le parti di guerra dovrebbero ricalcare la prima guerra mondiale data la presenza dj trincee e l'utilizzo dei gas (?), ma in realtà in concreto ci sono solo descrizioni di soldati feriti eccessivamente patetiche (nel senso che cercano forzatamente di suscitare nel lettore emozioni di tristezza) e drammatiche. Tutti i personaggi (tranne il padre di Roman) vogliono aiutare la protagonista o comunque non fanno nulla per contrastarla. Sia fra i soldati che fra la popolazione civile si respira un clima di collaborazione, gentilezza incondizionata e eroismo stucchevole che è decisamente poco realistico con una guerra in corso.

🖨 L'ambientazione storica è presente a singhiozzo. Ci sono candele, famiglie patriarcali e bombe come se fossimo ad inizio '900. Tuttavia, all'occorrenza, sulla scia del politicamente corretto, inspiegabilmente coesistino nella stessa ambientazione personaggi lesbo, matrimoni queer socialmente accettati e donne indipendenti, che combattono e vengono trattate allo stesso modo degli uomini. Ci sono anche luci elettriche che si accendono a comando in modo futuristico grazie alla magia, il cui meccanismo di funzionamento non è spiegato nel modo più assoluto.

🖨 La parte romance si salva perché è carina, ma verso il finale ho trovato tutta la dinamica di coppia fra Iris e Roman decisamente affrettata, matrimonio compreso. Lo stile di scrittura mi è piaciuto solo a tratti ed è un peccato perché fosse stata solamente una storia romance senza pretese, l punteggio finale sarebbe stato decisamente più alto...