86991 libri

La vita gioca con me (2)

di David Grossman

Editore: Mondadori

Finito il 24/02/2020

Libro carino, storia abbastanza avvincente ma l ho trovato un po' pesante nella lettura. Perché sono rimasta bloccata in questa merda per quasi sessant'anni? " esclama Nina tirando su con il naso. "Non è un po' esagerato restare bambina di sei anni e mezzo per cinquantasei anni? Non è pazzesco? " Vera annuisce con una specie di brontolio sommesso, come se stesse facendo le prove prima di dare una risposta. Nina conta sulle dita. " Cinquanta sei anni in un campo di rieducazione, non è troppo? Non dovrei essere già rieducata? Aver superato questa cosa? Perdonato? Essermi buttata tutto alle spalle ed essere andata avanti con la mia vita? No, davvero..."

La sovrana lettrice (40)

di Alan Bennett

Editore: Adelphi

Finito il 19/01/2020

Libro leggero e divertente. Scoprí tuttavia che, quando scriveva qualcosa, anche se era solo un appunto, era felice come lo era stata leggendo. Ancora una volta si rese conto che leggere non le bastava piú. Un lettore non è molto diverso da uno spettatore, mentre scrivere per lei era agire, e agire era il suo dovere."

Kamchatka (1)

di Marcelo Figueras

Editore: L'asino d'oro

Finito il 17/01/2020

Un libro emozionante, su una tragedia nascosta. Può darsi che sia sempre stato così, da quando mi hanno tirato fuori dal ventre di mia madre per gettarmi in questo mondo: so cosa voglio e di conseguenza cosa cerco, ma anche quando l'ho ottenuto c é una parte di me che non riesce a rilassarsi, a goderne, e sta già pensando a cosa verrà poi, a quel che mi resta da fare, a ciò che non ha ancora forma. Quel pomeriggio figura nei miei ricordi come il pomeriggio della prima volta, il momento in cui ebbi l'illuminazione e divenni consapevole del mio limite."

Le cose che non vogliamo più (2)

di Cynan Jones

Editore: Isbn Edizioni

Finito il 30/12/2019

Una scrittura molto particolare, che inizialmente ho faticato ad apprezzare, ma poi mi è piaciuta. Sono le cose che buttiamo via, non quelle che raccogliamo. Quello che non facciamo. Quello che non prendiamo. Le cose che non diciamo. È il processo di scoprire quello che non vogliamo, alla fine, e non quello che facciamo. Buttarli via, non convivere con gli scarti. Ed è dura quando scopriamo di non volere qualcosa che pensavamo di volere tanto, oppure a volte non arriviamo nemmeno a scoprirlo"

Le otto montagne (8)

di Paolo Cognetti

Editore: Einaudi

Finito il 17/12/2019

Un libro meraviglioso che parla di famiglia, montagne e splendide relazioni. Diceva cosí: che l'estate cancella i ricordi proprio come scioglie la neve, ma il ghiacciaio è la neve degli inverni lontani, è un ricordo d'inverno che non vuole essere dimenticato."

Eleanor Oliphant sta benissimo (54)

di Gail Honeyman

Editore: Garzanti

Finito il 04/12/2019

Meraviglioso, ci sono rimasta attaccata fino a notte fonda finché non l'ho terminato. Suppongo che una delle ragioni per cui siamo in grado di continuare a esistere nell'arco del tempo assegnatoci in questa valle verde e azzurra di lacrime è che, per quanto remota possa sembrare, c é sempre la possibilità di un cambiamento".

Le assaggiatrici (6)

di Rosella Postorino

Editore: Feltrinelli

Finito il 26/10/2019

Una storia triste e nascosta della più grande tragedia dell'umanità. Quando perdi una persona, il dolore è per te stesso, che non la vedrai più, non sentirai più la sua voce, che senza di lei, credi non resisterai. Il dolore è egoista: era questo a farmi rabbia. Ma mentre giacevo fra quei vestiti, l'enormitá della tragedia si rivelò per intero. Era un evento talmente grande, intollerabile, che stordí il dolore, lo sommerse, si espanse tanto da occupare ogni centimetro dell'universo, divenne l'evidenza di ciò che l'umanità era capace di fare."

Il guardiano del faro (8)

di Sergio Bambarén

Editore: Sperling & Kupfer

Finito il 01/09/2019

L'ho trovato un libro troppo mieloso e pieno di frasi fatte e ricette per essere felici. La trama non è niente di che. Personalmente non mi è piaciuto. Pioggia o nebbia, tempesta o foschia, la luce è sempre là, dietro la lente di cristallo, una sorta di muro trasparente posto innanzi alla fonte luminosa per amplificarne la forza. La luce diventa più intensa solo dopo aver attraversato il cristallo non prima. Trasparenti muri di cristallo! Quanti ne incontriamo lungo il nostro cammino! Sono ovunque! Rendono il nostro viaggio incontro al destino più difficile, più carico di dolore. Solo quando riusciamo ad attraversarli e vediamo la luce più vivida, ogni cosa ci appare più chiara. Vediamo la verità come è: nuda e meravigliosa."

L'animale femmina (5)

di Emanuela Canepa

Editore: Einaudi

Finito il 25/08/2019

Storia di una giovane giovane donna che scopre la femmina che è in lei grazie agli occhi di un altro. Storia di un amore proibito. Due storie che si incrociano e insieme rifioriranno. "Le donne non sono tutte uguali, e neppure gli uomini.Io direi che...-esito, lui fa un gesto ampio per invitarmi a procedere,- ...direi che ragionare per categorie è sempre scontato.E riduttivo. -Dice questo perché non ne ha osservate tante da vicino, a differenza di me. Le posso dire una cosa con certezza. Sono sempre le donne che pretendono di più dalla vita. Hanno il culto ottuso della felicità, della pienezza dell'esistenza. "

Il corpo umano (6)

di Paolo Giordano

Editore: Mondadori

Finito il 20/08/2019

Libro che parla di una guerra attuale e di un plotone di soldati ricchi di sogni e speranze. Uno squarcio sulle vite da militare in missione. Era l'unico metallaro nel raggio di cento chilometri e sfoggiava le magliette apocalittiche degli Slayer come urli di protesta. Adesso non sa cosa darebbe per tornarci. Anche solo per poco. Vorrebbe sonnecchiare sul letto alto con la testiera in ferro battuto, dentro la stanza dove al pomeriggio entrava troppa luce per dormire sul serio, vorrebbe tendere l'orecchio allo sbattacchiare delle pentole di sua madre in cucina, alla radio che gracidava a volume basso per non disturbarlo. Perché ha sempre voglia di troppe cose e sempre di quelle che non può avere, di quelle passate o, peggio ancora, di quelle che non arriveranno mai? É una condanna, la sua? A vent'anni comincia a desiderare che tutte quelle voglie spariscano senza lasciare traccia. Deve pur giungere il momento in cui un uomo smette di essere diviso a metà, in cui un uomo si trova esattamente dove vuole stare"

120 libri in libreria

-