84926 libri

Il Principe della Nebbia (20)

di Carlos Ruiz Zafón

Editore: Mondadori

Finito il 13/04/2019

3.5 stelle. Zafon è uno dei miei autori preferiti, un rifugio per il blocco del lettore e una garanzia per me. Questo suo primo libro non raggiunge certamente il livello della tetralogia del cimitero dei libri dimenticati e neanche di Marina, ma mostra già dagli albori il suo inconfondibile stile, la fusione tra magia e mistero che rendono la sua firma unica nel suo genere. Si tratta di un libro adatto a un pubblico più giovane, ma apprezzabile anche dagli adulti, che al suo interno coniuga abilmente elementi reali e mistici, collocando i protagonisti e il lettore in una dimensione ibrida tra la quotidianità e ciò che la interrompe dando vita all'intera storia. Personaggi non troppo approfonditi, ma comunque abbastanza caratterizzati al fine di raccontare al meglio la storia. Consigliato agli amanti di Zafon e non solo.

Marina (44)

di Carlos Ruiz Zafón

Editore: Mondadori

Finito il 27/01/2019

Zafon definisce "Marina" il libro a cui è più affezionato, senza giustificare questa scelta con il successo ottenuto presso il pubblico, secondo il quale probabilmente vincerebbe L'ombra del vento. Qui si affrontano tematiche profonde, velandole attraverso lo sguardo di un ragazzo forse fin troppo curioso, che costituisce il protagonista ideale per cui si prova un'inevitabile simpatia a prescindere dalle scelte sbagliate che costantemente fa. Oscar Drai ci regala un'avventura da brividi, accompagnato in ogni suo momento dalla presenza confortante di Marina, trascinandoci in un viaggio dentro l'animo umano corrotto dalla presunzione di voler vincere l'inevitabile, di voler evitare la fine di tutto e sfidare il corso naturale delle cose, a costo di perdere la propria umanità per ottenere la possibilità di sconfiggere la morte. Zafon sembra richiamare il Frankenstein di Mary Shelley in questa sfida, affrontata attraverso la modifica artificiale del corpo umano e nel personaggio di Maria Shelley (difficile credere che non sia voluto). Storia per nulla banale, inaspettata sotto svariati punti di vista, carica di colpi di scena e con un finale da lasciare senza fiato. Ottimo approccio all'autore, qualora qualcuno non se la sentisse di cominciare dalla tetralogia del Cimitero dei libri dimenticati. "Ricordiamo solo ciò che non è mai accaduto".

47 libri in libreria

-