83864 libri

Armadale (1)

di Wilkie Collins

Anno di edizione: 2016

Stato: Come nuovo


Questo libro e' uno dei migliori di Collins....certo e' un po' feuilleton ma avvince e si legge piacevolmente con la curiosita' di sapere come va a finire e certo bisogna entrare nello spirito ottocentesco per quanto riguarda il linguaggio e i contenuti, poi però si scopre il fascino della lettura di un testo vittoriano.

La legge e la signora (1)

di Wilkie Collins

Anno di edizione: 0

Stato: Come nuovo


Nella quarta di copertina di questo libro si legge che Wilkie Collins è famoso per aver scritto nel 1868 il primo giallo. Proseguendo su questo filone nel 1875 scrive “La legge e la signora” che è, probabilmente, il primo “legal thriller” della storia della letteratura.

Lotta civile (1)

di Antonella Mascali

Anno di edizione: 2019

Stato: Ottimo


Dodici storie esemplari, raccontate da chi le ha vissute sulla propria pelle. I familiari delle vittime che hanno trasformato la sofferenza in denuncia e in lavoro concreto nella società. Con il sostegno di Libera e delle Fondazioni dedicate a chi ha combattuto per ciò in cui credeva, fino a morire. È essenziale ricordarli: da Giuseppe Fava a Rocco Chinnici, da Beppe Montana a Roberto Antiochia, da Marcello Torre a Silvia Ruotolo, da Libero Grassi a Vincenzo Grasso, fino a Barbara Asta ai figli Giuseppe e Salvatore, e ancora Mauro Rostagno, Francesco Marcone, Renata Fonte. Le loro battaglie sono diventate le battaglie di figli, fratelli, mogli e mariti. Nando dalla Chiesa, nell'intervista che chiude il libro, afferma: "Bisogna cominciare a dire le cose che provocano reazioni ma che sono vere". Prefazione di don Luigi Ciotti.

Il codice segreto dell'alchimista (1)

di John Ward

Anno di edizione: 2004

Stato: Ottimo


Il volume è il primo della trilogia "Il destino della pietra filosofale". Narra di un'avventura dove passato e presente s'intrecciano, tra incontri con antichi personaggi, simboli arcani ed enigmi letterari, in una storia che oppone bene, amore e natura a male, odio e artificio.

Il basilico di Palazzo Galletti (1)

di Giuseppina Torregrossa

Anno di edizione: 2018

Stato: Ottimo


Giuseppina Torregrossa con questo libro si conferma scrittrice eclettica, versatile, brava. La sua scrittura ti porta a vedere i luoghi e le persone che descrive, ed anche in questo libro non si smentisce. È, Il basilico di palazzo Galletti, un poliziesco, una commedia, una storia di amori. Sì amori, al plurale, perché c'è l'amore tra le persone, quello per i luoghi, quello per Palermo e per la Sicilia che con gli intermezzi dialettali riesci a respirare. SENZA SOVRACOPERTINA. AUTOGRAFATO DALL'AUTRICE.

Inverno a Madrid (1)

di C. J. Sansom

Anno di edizione: 2019

Stato: Ottimo


La storia viene scritta dai vincitori, e talvolta anche la letteratura. A parte il lato politico, rimane la costruzione molto ben ordita di una vicenda che tiene il fiato sospeso fino all'ultimo.

L'azzurro del cielo non ricorda (1)

di Hannah Richell

Anno di edizione: 2014

Stato: Ottimo


Lila dovrà fare un passo indietro e scoprire la vita che prima circondava il cottage che ora è diventato suo. Segreti da scoprire ai quali è strettamente legata, un passato che ancora riecheggia nelle mura della vecchia casa. Un libro curioso e originale.

Il mondo di Rhett (1)

di Donald McCaig

Anno di edizione: 2008

Stato: Ottimo


Il libro è godibilissimo, l’autore ci “rivela” quello che nel libro della Mitchell non ci viene spiegato. È divertente accorgersi, nonostante la bravura dell’autore a riprodurre il sentimento dell’epoca, dell' enorme cambiamento culturale che è avvenuto. Libro consigliabile a chi ha letto ed amato “Via col vento”

Non toccare la pelle del drago (Guido Lopez, #3) (1)

di Giuseppe Genna

Anno di edizione: 0

Stato: Ottimo


Un grande thriller italiano, una spy story perfettamente orchestrata e scritta con estrema lucidità e chiaroveggenza (siamo nel 2003). Copertina diversa (vedi foto in libreria)

Chi ha ucciso mia sorella (3)

di Julia Heaberlin

Anno di edizione: 0

Stato: Come nuovo


"Chi ha ucciso mia sorella" (scritto proprio così: senza il punto di domanda), è un romanzo che si legge velocemente (merito anche dei capitoli abbastanza brevi e delle foto ad essi abbinati), che ci insegna quanto sia difficile da rimarginare una ferita interiore causata da un tragico evento soprattutto quando non si sono mai conosciute le parole "verità" e "fine".

-