Tempo di lettura stimato:
11h 4m

3 utenti lo scambiano | 2 utenti lo vendono

Terremoto (6)

Chiara Barzini

Genere: Adolescenti,

Editore: Mondadori

Anno: 2017

Lingua: Italiano

Rilegatura: Rilegato

Pagine: 332 Pagine

Isbn 10: 8804675322

Isbn 13: 9788804675327

Trama

"Ci fu un silenzio e poi un alito caldo e costante contro la schiena, un vento forte e secco che soffiava dal deserto spingendomi verso la città e il suo oceano. Mi toccava, muovendosi in tante direzioni contemporaneamente, sfiorandomi le tempie. Avevo già sentito quella brezza, avevo visto quella luce e sapevo cos'era: il luminoso invisibile. Questa volta feci come aveva detto Max. Non cercai di afferrarlo, non mi concentrai né provai a capirlo. Lo lasciai splendere." Ecco poche righe che contengono tutte le parole del romanzo di Eugenia: cielo, luce, vento, città, oceano, splendore. Mancano però le parole amore, rabbia, terremoto che costelleranno le avventure della nostra imprevedibile protagonista. Eugenia si catapulta, adolescente romana con la sua famiglia "che non fa mai le cose come si deve", in una zona decisamente ruvida di Los Angeles, agli inizi degli anni '90. Attraverso i suoi occhi stupefatti vediamo accumularsi l'amore, la droga e gli eccessi, le amicizie travolgenti e delicate, l'affiorare di una coscienza politica. E poi Los Angeles con una natura selvaggia che affiora dai marciapiedi, dalla terra che trema, dispersa e fluttuante in un disordine alieno di strade e persone. E come un rombo di un aereo intercontinentale lontano nel cielo, la coscienza di Eugenia, con il suo linguaggio emotivo e psichico unici, agisce e sgretola impietosamente il falso mito di un'America idealizzata, dove tutto è in vendita.

Altre edizioni

Altri libri dello stesso autore

Non sono stati inseriti altri libri di questo autore

Autori che ti potrebbero interessare

Le recensioni degli AccioBookers

Annina_Pit

Recensito il 28/03/2021

La scelta di trasferirsi a Los Angeles per inseguire il sogno cinematografico del padre non sembra convincere l'adolescente romana Eugenia. "Aggiungevo elementi alla lista di cattivi presagi. Era impossibile ignorare i segnali. Erano ovunque. Avevamo scelto la città sbagliata al momento sbagliato." La famiglia di Eugenia è folle ma unita e inarrestabile. A scuola si entra passando per un metal detector e nei centri commerciali una banalità si trasforma in morte. Il sesso non è un tabù e nemmeno le droghe. Questa nuova realtà travolge Eugenia, pronta a vivere tutto quello che la vita le riserva e che ne è voce narrante dallo sguardo limpido e onesto. Tutto oltre oceano, e non solo, è un terremoto emotivo e alla fine la terra tremerà davvero. Un romanzo che sembra più una sceneggiatura per quanto nitido nelle sue immagini.