62077 libri

Un killer tra i filosofi (1)

Philip Kerr

Categoria: Thriller

Editore: Passigli
Anno: 2003
Lingua: Italianoa
Rilegatura: Rigida
305 pagine

ISBN 13: 9788836807840
ISBN 10: 8836807844

Il cadavere di una donna, stuprato, cosparso di disegni tracciati con un rossetto. Un evento che è parte di una terrificante quotidianità nella Londra del 2013, squallida metropoli super-tecnologica afflitta da un micidiale inquinamento e da una violenza criminale giunta a livelli epidemici. In questo scenario apocalittico, in cui il governo è costretto ad adottare misure estreme, emerge la figura di “Wittgenstein”, un killer anomalo con una spiccata propensione alla speculazione filosofica, una passione per la realtà virtuale e una tecnica di attacco altamente sofisticata: sei pallottole sparate silenziosamente con una pistola a gas alla nuca delle vittime, scelte tra individui dotati di una particolare anomalia cerebrale, schedati con i nomi di celebri filosofi in un programma statale che ha lo scopo di arginare la criminalità. Sulle sue tracce, che si confondono enigmaticamente con quelle dell’“Assassino del Rossetto”, si mette “Jake” Jakowicz, una bella ispettrice capo di Scotland Yard, dagli affascinanti occhi verdi e dalle inclinazioni amorose poco ortodosse. In un’epoca senza valori, in cui la realtà è in continuo fluttuare, la forza propulsiva di Wittgenstein è paradossalmente la Logica: «Uccido, dunque sono». Ma se la sua voce risuona stentorea, seducente, razionale, lui rimane nell’ombra, sfugge alle ricerche più capillari. Per catturarlo, Jake deve capirne l’anima a fondo, impegnarsi allo spasimo facendo leva sulle proprie straordinarie doti d’intuizione. Un duello epico, convulso, incerto, febbrile, in cui non solo è in gioco l’eliminazione di un criminale pericoloso dalla società, ma il significato profondo e ultimo dell’esistenza, l’essenza stessa dell’uomo. Nato dalla penna di Philip Kerr, un giovane e geniale scrittore inglese, Un killer tra i filosofi è stato accolto con entusiasmo dalla critica e apprezzato come uno dei thriller più acuti, intelligenti e ricchi d’invenzione apparsi negli ultimi anni. Come ha scritto la London Review of Books: «L’abilità di Philip Kerr è indiscutibile. Questo è un thriller che appassionerà i patiti dei computer, i filosofi dilettanti, i curiosi del futuro»

-